Perchè il Latte può creare problemi ?

- Nutrirsi Consapevolmente -



Il latte vaccino è un alimento concepito per nutrire i cuccioli di bovino e non gli esseri umani adulti.
Abbiamo imparato ad utilizzarlo come alimento quando bere del latte significava sopravvivere, oggi è solo un retaggio culturale, una cattiva abitudine.
Ovviamente non riteniamo necessaria l'eliminazione totale dei latticini dalle nostre tavole, ma una decisa riduzione certamente si.

Il latte contiene uno zucchero particolarmente difficile da digerire per noi uomini, il famigerato
Lattosio
.
La nostra produzione di
Lattasi
, l'enzima necessario alla sua corretta digestione, è decisamente carente e per alcuni di noi totalmente assente.
Tali soggetti vengono definiti
Intolleranti al Lattosio.


Delle altra sostanze contenute nel latte e per noi decisamente complesse da digerire sono le
Caseine
, sono delle proteine che non essendo correttamente digerite, diventano una tossina che irrita la mucosa intestinale provocando alterazione della flora batterica e infiammazione.

Non dobbiamo dimenticare il contenuto di ormoni prodotti dall'animale, tra i quali la
Prolattina
, e vari farmaci somministratigli dall'uomo, che vanno ad interferire con gli equilibri ormonali del nostro organismo, determinando scompensi a vari livelli.

Molte persone si
allontanano dal latte
perchè si rendono conto che provoca loro evidenti
problemi digestivi ed intestinali
.

Sono frequenti dopo l'assunzione di latte
disturbi come pesantezza di stomaco, cefalea, dolori intestinali e scariche con feci non compatte.

Altri individui non si rendono conto dei disturbi che l'uso del latte provoca loro, sino al momento in cui se ne allontanano.

E' molto frequente, nella nostra pratica professionale, consigliare di ridurre drasticamente l'uso di latte e derivati a soggetti che ne fanno un uso quotidiano, e
riscontrare entro brevissimo tempo grandi benefici a vari livelli.

Torna in Home Page

Termini e Significato

- Una Buona Cultura Alimentare porta ad una Buona Nutrizione -

Lattosio

Il lattosio rappresenta il 98% degli zuccheri presenti nel latte. Il lattosio è contenuto oltre che nel latte (circa il 40% della massa secca del latte vaccino, 3,5-4% sul tal quale), anche nei suoi derivati (formaggi e yogurt) e in prodotti a base di siero di latte. In particolare nel siero il lattosio costituisce circa il 70% della massa secca (4,2% sul tal quale) e puo' essere isolato per concentrazione e successiva cristallizzazione.

Scopri di Più

Prolattina

La prolattina è (o PRL) un ormone polipeptidico di 199 amminoacidi del peso di 23 kDa prodotto dalle cellule lattotrope dell'ipofisi anteriore che ne costituiscono il 20%. La sua principale azione è di promuovere la lattazione, poichè l'atto di succhiare la mammella della madre da parte del bambino aumenta la secrezione di prolattina ed essa stimola la lattogenesi. Cio' garantisce, quindi una lattazione normale e adatta alle necessita' del bambino.

Scopri di Più

Caseine

La caseina viene largamente utilizzata in ambito di integrazione proteica per consentire un aumento della massa muscolare da parte degli atleti. Come le proteine del siero di latte (whey), la caseina è ottenuta
dal latte vaccino.
A differenza delle proteine whey, i cui amminoacidi nel flusso sanguigno vengono immessi molto rapidamente, la caseina causa l'effetto opposto.

Scopri di Più

Informatissimi

Iscriviti alla Newsletter Gratuita

Ricevi nella tua casella di posta interessanti articoli e video gratuiti,
per conoscere al meglio i principi della nutrizione grazie al nostro team di nutrizionisti.

L'iscrizione alla newsletter avvenuta con successo